DRACULA: non solo libro

Il romanzo Dracula di Bram Stoker vanta ormai innumerevoli ristampe, complice l’assenza di diritti d’autore e il richiamo sempre vivo (paradossalmente) del celebre non-morto. Ora non bastano più nuove edizioni, magari ampiamente annotate, per i cultori di quel testo: serve qualcosa di più. E un segmento di editoria ha deciso di puntare recentemente su esperienze multiformi da accompagnare al libro cartaceo. Sono così fiorite le edizioni in carta pregiata (vedi un nostro precedente post), elegantemente illustrate e con custodie immaginifiche. Ma ora si sta andando ancora oltre.

Beehive Books: varie edizioni “immersive” di Dracula

Se avete 1600 dollari da spendere (circa 1362 euro), ecco un’iniziativa nata su Kickstarter, con una raccolta di fondi. Si chiedevano almeno 85.000 dollari per concretizzare il progetto, attualmente si sono superati di gran lunga i 170.000, con un versamento medio di circa 270 dollari a sottoscrittore. Cosa offre il progetto “Dracula: The Evidence” per quella cifra? Non solo il romanzo, in un contenitore di pelle con targa in metallo, ma anche una mappa della Londra vittoriana, immaginarie repliche delle lettere tra i personaggi di Dracula, telegrammi, articoli di giornale e foto, due dischi con le registrazioni al fonografo del dottor Seward, stampe con illustrazioni in tema. Chi sottoscrive almeno 1600 dollari ha diritto a tutto questo, in un’edizione di soli 26 esemplari, firmata dai curatori. Con meno spesa (minimo 100 dollari) si ottiene la semplice versione cartacea con sontuosa copertina rigida e solo alcuni dei gadget creati per l’occasione.

La Beehive Books aveva già sperimentato edizioni “prestigiose” di Dracula a tiratura limitata, una custodita in una valigetta ottocentesca (300 euro) e una seconda racchiusa in un cofanetto di legno simile a una bara. Tra gli artefici del progetto c’è l’immancabile Dacre Stoker, discendente dello scrittore irlandese, che sta capitalizzando i suoi dati anagrafici con una miriade di iniziative commerciali su Dracula.

Abeditore: il “Drac-Pack”

Anche in Italia sono arrivati libri vampireschi “immersivi”, grazie alla casa editrice Abeditore: il loro DraculeaRacconti e documenti di veri o presunti atti di Vampirismo accompagna un libro cartaceo, che offre estratti da noti testi sui vampiri, a una lettera su pergamena vergata “Dracula” con sigillo di ceralacca, la foto di un vampiro, il poster con l’illustrazione della copertina del libro creata da Marco Calvi, un segnalibro a forma di bara e un finto articolo di giornale. Il costo è minimo, rispetto all’esperimento della Beehive: solo 20 euro (allo stato attuale il “Drac-Pack” con i gadget risulta esaurito).

L’edizione italiana del testo teatrale di Dracula, scritto da Bram Stoker

Siamo quindi di fronte a un fenomeno crescente, che si ispira ai giochi di ruolo dove già si erano proposti cofanetti con oggettistica varia. E di “giochi” o “giocattoli” si tratta, in fondo, per intenditori e appassionati. Noi di “Vampyrismus” preferiamo comunque i contenuti letterari e critici, pur ammirando le pregevoli edizioni vampiriche odierne. Si può fare un libro a tema draculesco esteticamente soddisfacente, ma nello stesso tempo che offre un testo inedito e un apparato critico, come il nostro Dracula: ovvero il Non-Morto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.